USA  L’ARTE…  E  METTILA  DA  PARTE!

 

Percorsi espressivi di arteterapia per conoscere a fondo sé stessi, rilassarsi  o ridarsi la carica, conoscere i propri punti di forza, incontrare i propri punti deboli e trasformali in opportunità

L’arteterapia usa l’arte quale mezzo di introspezione, guida verso una crescita personale e possibilità di autocura.

L’arte e l’arteterapeuta sono il mezzo, l’utente/artista è l’artefice del percorso.

Non servono conoscenze o capacità artistiche, anzi in taluni casi sono quasi indesiderate! Attraverso la guida dell’arteterapista, chi non ha conoscenze artistiche ha spesso più possibilità e rapidità di contattare il proprio io interiore.

Condotti da Valeria Bettiga, arteteraputa diplomata presso la Linea dell’Arco

Individuali o di gruppo, per bambini, adolescenti, adulti ed anziani.

Le attività d’arte seguono ispirazione e percorsi in assonanza con la natura, mirati alla creazione di uno stato di armonia e benessere della persona. Sono svolti, se le condizioni atmosferiche lo permettono, all’aria aperta. Dalla osservazione della natura e meditazione immersi nella stessa a momenti creativi con materiali artistici consueti ed altri offerti dall’ambiente.

Minimo 2, massimo 10 persone.
Tariffe e modalità da concordarsi.

 

ARTETERAPIA: UNA POTENZIALITÀ TERAPEUTICA AFFASCINANTE.  
L’esperienza nei malati di Parkinson e Alzheimer.
Da quando esiste l’uomo, esiste un valore sacro legato al benessere implicito nella pratica artistica.
E’ il bisogno innato di lasciare tracce di sé, di rappresentare ciò che si ama o ciò che si è perduto.
L’arte terapia trae origine dalla necessità primordiale dell’uomo di dare spazio all’espressione, in
quanto nato per esprimere.

 

ARTETERAPIA E ADOLESCENZA UN INCONTRO A COLORI
Carmine Ventresca Articolo pubblicato sulla rivista Artiterapie, N°1/2, 2004
Le attività espressive in un setting d’arteterapia, possono dare forma a contenuti interni e
istanze evolutive inespresse. La creatività spontanea dell’adolescente può supportare un
processo comunicativo aprendo un dialogo sincero e profondo tra mondo adolescenziale e
mondo adulto